Piano cottura a induzione invisibile: non si vede, eppure c’è - Stefano Arredamenti

DOVE I SOGNI FANNO CASA

Seguici su

Tel: 0836 812 316
Fax: 0836 812 316

info@stefanoarredamenti.com

 

Piano cottura a induzione invisibile: non si vede, eppure c’è

piaco cottura a induzione invisibile Lecce

Piano cottura a induzione invisibile: non si vede, eppure c’è

Top cucina o piano cottura? Non lo avresti mai detto, eppure grazie al nuovo e rivoluzionario piano cottura ad induzione invisibile sarà difficile capire dove finisce il top e dove iniziano i fornelli. Nessun rischio di bruciarti o scottarti, questa tecnologia permette di rispettare i massimi standard di sicurezza, efficienza e design.

Grazie all’innovativo piano cottura a induzione invisibile potrai rivoluzionare completamente i tuoi gesti quotidiani, coniugando la tecnologia con la versatilità del design. Uno stile minimal e lineare che si addice perfettamente alle cucine moderne. L’ideale per semplificare le attività in cucina, ideale non solo per cuochi professionisti ma anche per i dilettanti. Infatti, il pano cottura invisibile si attiva sia in maniera manuale che attraverso smartphone. Proprio come COOKING Surface Prime, un concetto che allontana il piano cottura tradizionale e dà spazio ad un nuovo modo di concepire la cucina, unendo tecnologia e materia.

Le caratteristiche del piano cottura a induzione invisibile

Il nuovo piano cottura invisibile permette di esaltare l’estetica del top cucina, in modo che tutto si integri alla perfezione e non si creino delle interruzioni sulla superficie. Ecco perché per il piano da lavoro si utilizzano delle lastre sinterizzate, dallo spessore di soli 2 cm, adatte per queste tipologie di applicazioni e totalmente resistenti all’acqua, alle macchie, a scheggiature e graffi. In questo modo potrai anche affetare i cibi sul piano stesso senza paura che la superficie si tagli o si rovini.

Il materiale come quello utilizzato per il piano cottura invisibile COOKING Surface Prime è completamente impermeabile, resistente e, soprattutto, igienico. Resiste perfettamente ad agenti chimici ed evita la formazione o proliferazione di batteri. Inoltre, grazie a tutte le varianti materiche disponibili, è possibile coniugare le performance con il design, che si adatta a tutti i trend delle case contemporanee.

Ma cosa si cela al di sotto del top cucina? Si trova proprio la lastra su cui è ubicato il piano cottura. Il funzionamento è, infatti, lo stesso del classico piano cottura ad induzione, che genera calore direttamente a contatto con la pentola. Così facendo la cottura diventa più veloce ed efficiente. Ma c’è di più. COOKING Surface Prime si può gestire tramite applicazione su smartphone, compatibile sia con Android che iOS. In questo modo potrai regolare la potenza, accensione e spegnimento anche mentre sei in un altro ambiente della casa.

piano cottura a induzione invisibile Stefano Arredamenti

Quali sono i vantaggi?

Per una cucina completamente high-tech non potrete fare a meno del piano cottura a induzione del futuro. Una soluzione che ha vantaggi sia dal punto di vista pratico che estetico. In particolare, possiamo elencarli di seguito:

  • Design lineare e minimal grazie all’assenza di tagli sul piano da lavoro, sembrerà un tutt’uno;
  • Versatilità e risparmio di spazio, poiché se non viene utilizzato per cucinare è praticamente disponibile come piano da lavoro;
  • Igiene totale e facile pulizia grazie alla superficie compatta e impermeabile;
  • Utilizzo semplice ed intuitivo;
  • Sicurezza senza il pericolo di bruciarsi poiché si riscalda solo la pentola o il contenitore per cucinare;
  • Vasta scelta di superfici materiche per adattarle ad ogni stile e arredamento.

Per ora starete solo immaginando quello che si può concretizzare con il piano cottura a induzione invisibile. Quindi perché non integrarlo nella vostra nuova cucina? Nello Stosa Point di Stefano Arredamenti, insieme alla vostra cucina Stosa potrete includere un piano cottura a induzione invisibile. Il massimo della tecnologia e design per una cucina protagonista della casa.

No Comments

Post A Comment